Close
Type at least 1 character to search
Back to top

Intervista con l'artista berlinese OKSE 126 / CMYK Dots: "Per me la street art è lavorare per strada con collage, stencil, installazioni e altri modi creativi per trasformare lo spazio urbano. Quando vado in una galleria e vedo uno stencil,

Intervista con la crew di graffiti 400 Drops: "Il ruolo dell'arte urbana è fondamentale per trasmettere messaggi positivi e propositivi, di cambiamento e senso di appartenenza a una società che per migliorare ha bisogno dell'attenzione di ognuno di noi. Siamo

Intervista con lo street artist iraniano MAD: "Penso che l'arte possa assumere la forma di protesta, affrontando questioni politiche e sociali con un'azione diretta. L'arte può connetterti ai tuoi sensi, al tuo corpo e alla tua mente. Può far sì

Intervista all'artista urbano spagnolo Mikel Remak: "I think my works tell of a search. A search that is not always clear or evident. A relationship between the spiritual and the earthly. An invitation to travel through abstract landscapes."

Intervista con Antonino Perrotta su Diamante Murales 40: "Penso che la figura del curatore urbano sia essenziale per la sintesi di questi progetti. E’ una figura professionale ancora non riconosciuta e non formata del tutto in quanto ci troviamo di

Intervista con l'artista urbano olandese GOMAD: "As an artist you always keep developing and renewing your style. The realism and surrealism is always part of my work: realism with the way I paint my eyes, portraits, flowers, and birds, and

Intervista con l'artista di strada polacca NeSpoon: "Non mi sono mai piaciuti i pizzi. Prima di iniziare a lavorarci, pensavo che il pizzo fosse qualcosa di antiquato, da appartamento polveroso di una nonna. Oggi mi sembra che in ogni pizzo

Intervista con l'artista spagnolo del neon SPIDERTAG: "La composizione è fondamentale per l'arte di strada e il muralismo. Si lavora con lo spazio. E poi uso il mio linguaggio, un linguaggio personale creato da segni primitivi e dalla geometria di

Intervista con Dominique Barlaud su MONEY FOR NOTHING: "Il progetto è diventato concettuale mentre veniva ideato. Ciascuna delle opere è stata acquistata e alcune delle banconote sono pezzi da museo. Tramite lo status legale voglio assicurare il carattere indivisibile e